MILANO, 22 MARZO – In casa Inter impazza la polemica tra Branca Oriali, con battute a distanza e stucchevoli provocazioni. L’ex dirigente di corso Vittorio Emanuele tagliato fuori dall’organigramma societario per diretta disposizione di Branca. Moratti approvò il suggerimento e decise di porre fine al rapporto pluriennale con Lele Oriali, il quale sarebbe disposto a ritornare a patto che il guida interista abbandoni gli uffici presidenziali.

Intanto gli uomini mercato del biscione continuano a lavorare assiduamente per restaurare un organico ormai desueto e logoro in virtù di un’età media molto alta rispetto alle altre rose del campionato. Mani al portafoglio, ma anche al centrocampo, al quale servirà nuova linfa per ridare fiato ai superstiti del triplete. Marco Branca ha ammesso pubblicamente l’interesse per Mauricio Isla dell’Udinese, obiettivo sul quale l’Inter sta lavorando, ma non ha ancora recapitato un’offerta ufficiale alla famiglia Pozzo.
[smartads]

Il ds del biscione già un anno fa, avanzò una proposta ai vertici bianconeri, 13 milioni di euro dilazionati nel tempo, ma fu prontamente declinata dai friulani. Il prezzo del cileno oggi si aggira intorno ai venti milioni, prezzo che è decisamente lievitato, perchè messosi in luce in maniera determinante prima dell’infortunio che lo terrà lontano dai campi fino al termine della stagione. Sul cileno c’è anche la forte pressione del Napoli, si annuncia dunque un’asta serrata tra i due club.

Non solo Isla sul taccuino, compare anche il nome di Gargano, il polmone della squadra di Mazzarri è entrato nelle mire del clan di Moratti. Gli ottimi rapporti conAurelio De Laurentis potrebbero favorire questa pista, fortemente caldeggiata da Marco Branca.

Mario Lorenzo Passiatore