NAPOLI, 15 MARZOE’ un Napoli che merita solo applausi, quello che esce sconfitto dallo Stamford Bridge di Londra. Nonostante l’eliminazione arrivata, gli strascichi Londinesi lasciano ottimismo e soddisfazione nella società e soprattutto nei tifosi, che anche ieri sera hanno dimostrato il loro attaccamento ad una squadra che a messo il cuore in campo.

Il Napoli ha pagato l’inesperienza di una competizione internazionale a cui non era abituata regalando troppo errori, come sostiene lo stesso Mazzarri:”Abbiamo commesso troppe leggerezze difensive e anche mancato diversi gol”. E sta proprio qui la chiave di lettura della partita; Gli errori del reparto difensivo, specie sulle palle in’attive hanno fatto la differenza ed è li che  lo strapotere fisico e l’esperienza  del Chelsea hanno fatto il resto.

[smartads]

Comunque sia andata, la prima esperienza in Champions della banda Mazzarri non può che lasciare ottimismo e soddisfazione, ne è consapevole anche il presidente De Laurentis: “Dopo questa sconfitta ho ancora più voglia di continuare. Ho applaudito i miei e gli ho detto di concentrarsi sul campionato, perché voglio tornare anche l’anno prossimo in questa competizione stupenda”.

 Ma ora bisogna riuscire a voltare subito pagina, dimenticando in fretta la delusione Europea per concentrarsi sul campionato. Domenica sera c’è l’Udinese da affrontare per un terzo posto da raggiungere e mercoledì al San Paolo arriva il Siena, per  una semifinale di ritorno di Coppa Italia, che potrebbe regalare il giusto premio per una stagione “quasi straordinaria”, al Napoli ed ai suoi tifosi.

Ivan Avolio

Redazione Sport