ROMA, 14 MARZO – Equilibrio cercasi, dopo le altalenanti prestazioni in campionato, la lupa guarda avanti con ottimismo con al timone ancora il tecnico spagnolo. Il duo Baldini-Sabatini conscio del fatto di aver gettato le basi per il futuro sta già sondando il mercato in ottica giugno per sistemare un organico ammaccato da infortuni e stravolto dall’assetto tattico dell’asturiano. Trovare pedine consone al progetto tecnico evitando il più possibile adattamenti forzati, dunque giovani motivati con requisiti specifici, volenterosi di sposare il progetto capitolino.

Sabatini la prossima settimana volerà in Argentina per visionare due nomi ormai da tempo sul taccuino, Ezequiel Cirigliano del River, che in patria hanno ribattezzato il nuovo Mascherano e Lucas Ocampos, 17 anni esterno offensivo sempre del club argentino.

[smartads][ad#Juice Overlay]

Non si guarda solo in Sudamerica, perché ad ingolosire gli operatori di mercato giallorossi è l’italianissimo Mattia Destro, attualmente in forza al Siena ma di proprietà del Genoa. Sabatini ha chiesto informazioni a Capozucca, ds del grifone, il quale ha sollecitato la Roma a fare in fretta, poiché sul ragazzo c’è la forte concorrenza della Juve che ha manifestato  a più riprese grande apprezzamento per l’ex genoano. Il nome che è stato spifferato, ma che non trova conferme se non in via ufficiose, è quello di Rodrigo Palacio.

Preziosi sembra non volersi privare dell’argentino, ma con un’offerta consona al suo reale valore, 12 milioni, il presidente non opporrebbe resistenza. Il sogno è quello di costruire un tridente tutto argentino, Palacio-Lamela-Osvaldo da aggiungere agli italiani Totti e Borini. Bojan resta il vero interrogativo, sul quale è stato investito tanto su espressa referenza di Luis Enrique.

Mario Lorenzo Passiatore