TORINO, 01 MARZO – L’attività di scouting internazionale condotta da Fabio Paratici e dal suo staff di osservatori, è da sempre molto attiva sul mercato sudamericano ed in particolare nel ricco Brasile sempre più in ascesa dal punto di vista economico nonché sportivo.

Gli obiettivi monitorati da diversi mesi a questa parte dal club di Corso Galileo Ferraris, sono il centravanti Leandro Damiao in forza all’International di Porto Alegre, ed il difensore centrale del Vasco da Gama, Dedè.

Il ventitreenne centrale difensivo dal fisico imponente, 88 kg di peso e 193 cm di altezza, ha rilasciato un’intervista nella quale si dichiara entusiasta all’idea di una esperienza italiana, e disponibile ad un trasferimento proprio alla Juventus.

L’intermediario esterno di tale desiderio sarebbe stato Felipe Melo, non rimpianto centrocampista centrale attualmente in prestito in Turchia al Galatasaray, il quale avrebbe speso ottime parole inerenti la Vecchia Signora, la sua organizzazione e la ritrovata fame di vittorie.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Ora la palla passerà alla dirigenza bianconera, che nel corso del mercato estivo potrà decidere se intensificare i rapporti con l’entourage del giocatore, qualora venisse ritenuto all’altezza della situazione dal dg Marotta e dall’esigentissimo Antonio Conte in previsione di un futuro ritorno in Champions League, oppure intraprendere altre trattative con giocatori più affermati nel calcio europeo.

Al momento Dedè rimane non più di un’ottima alternativa, anche grazie all’alto rapporto qualità-prezzo, alla coppia di centrali del Borussia Dortmund, Hummels – Subotic, molto più cari e difficili da trattare.

Mattia Turci

Redazione SportTG24