MILANO, 17 FEBBRAIO – Dopo tre minuti di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Il Bologna sbanca San Siro a dieci anni di distanza con un perentorio 3 a 0. Decidono le reti di capitan Di Vaio e Acquafresca. Grande prova difensiva degli uomini di Pioli, praticamente perfetti sia in fase di interdizione che in contropiede. Cala il sipario sulla gestione Ranieri. L’addio anticipato di Moratti prelude al secondo esonero della stagione.

PAGELLE Inter-Bologna

INTER (4-2-3-1): Julio Cesar 5; Maicon 5.5, Lucio 5, Ranocchia 4, Nagatomo 5; Zanetti 5, Cambiasso 5.5; Faraoni 5, Sneijder 5, Forlan 3; Pazzini 6, Poli 6, Palombo, Zarate, Castaignos 4. Allenatore: Ranieri 3.

BOLOGNA (3-4-2-1): Gillet 8; Raggi 7, Portanova 7, Antonsson 7; Garics 7, Perez 6.5, Mudingayi 8, Morleo 7; Ramirez 6, Diamanti 6.5; Di Vaio 8, Kone 6, Taider 6, Acquafresca 7. Allenatore: Pioli.

[ad#Google Adsense]TOP PLAYER
Gillet: miracoloso su i colpi di testa di Maicon e Ranocchia
Mudingayi: insormontabile. Una diga invalicabile per i centrocampisti interisti
Di Vaio: il Capitano non perdona e nelle poche occasioni a disposizione si dimostra cinico realizzando una doppietta fatale per l’Inter.

FLOP
Forlan: la controfigura del Cacha visto in coppa America irretisce San Siro con giocate da terza categoria.
Ranieri: l’aggiustatore ha perso la sua sfida personale. Constatato l’ammutinamento dei suoi giocatori è vicinissimo all’esonero.
Ranocchia: un assist al bacio per Di Vaio in occasione del secondo gol. Il centrale titolare della nazionale continua nel suo periodo no. Bocciato. i

Redazione