MILANO, 17 FEBBRAIO – All’Inter servono tre punti per uscire dalla crisi e rilanciarsi nella corsa alla zona Champions League, al Bologna serve un risultato positivo per continuare il trend esaltante del 2012.

Inter-Bologna è dalla notte dei tempi uno dei classici della Serie A. I tifosi rossoblu di lunga data ricordano ancora con entusiasmo lo spareggio scudetto 63-64 vinto dal Bologna per 2 a 0 allo stadio Olimpico di Roma.

Ranieri rispolvera lo schema tanto caro all’Inter dei record e al mai dimenticato Mourinho. Julio Cesar stringe i denti e sarà regolarmente in campo dal primo minuto. Difesa in linea con Maicon e Chivu laterali, Lucio e Ranocchia al centro. Cambiasso e Zanetti agiranno da interditori nella zona nevralgica, mentre Faraoni, Sneijder e Forlan supporteranno l’unica punta Pazzini.

Pioli risponde con il 3-4-2-1. Difesa a tre con Raggi, Portanova e Antonsson. A centrocampo il gladiatore Mudy e il metronomo Perez saranno assistiti da Garics e Morleo. In attacco Ramirez e Diamanti alle spalle di capitan Di Vaio.

LA GARA Inter-Bologna 0-3

[ad#Google Adsense]Partiti! Nell’Inter attacco Pazzini-Forlan con Sneijder a supporto. Nel Bologna coppia Ramirez Di Vaio.
6′ Cross di Maicon per Pazzini, Garics di petto per Gillet.
7′ Problemi per Faraoni. Si scalda Castaignos.
10′ destro di Sneijder a giro: blocca centralmente Gillet.

17′ Corner di Sneijder, colpo di testa schiacciato di Gillet: miracolo di Gillet che risponde d’istinto. Prima occasione gol per l’Inter

21′ Fallo di Cambiasso su Mudingay: punizione Bologna dalla trequarti. Batte Diamanti sventa la minaccia Lucio.
25′ a San Siro di un primo tempo abbastanza brutto.

Aggiornamento: Fiorentina-Napoli 0-1: Cavani.

28′ Ramirez manda in tilt la difesa nerazzurra: punizione per il Bologna.
Calcia Diamanti, palla facile per l’intervento di Julio Cesar.
29′ cross di Sneijder, ancora Maicon di testa sfiora il palo alla sinistra di Gillet.

30′ Occasione gol Inter. Retropassaggio corto di Mudy ne approfitta Forlan che brucia Portanova, ma è miracoloso l’intervento alla Garella di Gillet.

37′ BOLOGNA IN VANTAGGIO: DI VAIO
Bologna in vantaggio: palla per Di Vaio che salta Nagatonmo e di sinistro batte Julio Cesar.

38′ ANCORA DI VAIO: INTER-BOLOGNA 2-0
Raddoppio del Bologna: lancio lungo, Ranocchia stoppa di petto per Di Vaio che batte Julio Cesar in uscita.

43′ Joga Bonito di Raggi su Lucio: punizione Bologna dalla trequarti.
Due minuti di recupero. L’Inter chiude in attacco, il Bologna pronto a ripartire in contropiede.
47′ bomba di Faraoni dai 20 metri: la palla sfiora il palo alla destra di Gillet.
Alla fine del primo tempo Inter-Bologna 0-2. Doppio Di Vaio, difesa interista da museo degli orrori, Gillet supereroe su Maicon e Forlan.

San Siro spaccato a metà. Una parte della tifoseria continua ad incitare la squadra, mentre l’altra contesta duramente giocatori, allenatore e società. Mi chiedo se la panchina di Ranieri possa saltare al termine della gara.

Inizia il secondo tempo al Giuseppe Meazza. Possesso palla Inter.
47′ Ranocchia atterra Diamanti al limite dell’area: l’arbitro non ravvisa il fallo.
48′ tiro-cross di Forlan: la palla sfiora la traversa.
50′ Bologna vicino al gol: contropiede di capitan Di Vaio che entra in area e con un sinistro a giro sfiora l’incrocio dei pali.
56′ Prima sostituzione per Pioli: esce Diamanti, entra Taider.
58′ Occasione gol per l’Inter: Nagatomo sfonda in area e serve Forlan, solo al centro dell’area. Tiro debole che finisce tra le braccia di Gillet.
60′ Sostituzione nell’Inter: fuori Forlan, entra Poli. Fischi piovono sul Cacha.
63′ cross di Maicon, svetta Pazzini che batte Gillet: il guardalinee segnala il fuorigioco.
66′ Punizione calciata da Sneijder, svetta Ranocchia in area: miracolo di Gillet che toglie la palla dall’angolino basso.
68′ sostituzione Inter: esce Faraoni, entra Castaignos.
70′ Sostituzione Bologna: entra Kone, esce Ramirez. Si copre Pioli che passa al 5-4-1.
72′ Maicon affonda, poi converge dalla destra: tiro a lato.
75′ Ultima sostituzione per il Bologna: esce Di Vaio, entra Bob Acquafresca.
80′ Il Bologna è un muro invalicabile. Siamo entrati nel garbage time.

83′ BOLOGNA IN GOL: ACQUAFRESCA
L’italo-australiano entra in area, fa fuori quattro difensori e batte con un diagonale chirurgico Julio Cesar.

Inizia la contestazione del popolo nerazzurro. Dagli spalti si innalza il coro Josè Mourinho…

Dopo tre minuti di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Il Bologna sbanca San Siro a dieci anni di distanza con un perentorio 3 a 0

ANALISI E PAGELLE DI INTER-BOLOGNA: VAI ALL’ARTICOLO

Redazione