TORINO, 8 FEBBRAIO (Calciomercato) – Scenario in continuo aggiornamento, non è ancora tramontata l’ipotesi di una cessione della freccia serba Milos Kraisic. 24 febbraio, ultima data utile, termine di chiusura del mercato russo.

Lo Zenit di Luciano Spalletti ha imbastito una trattativa con gli uomini mercato bianconeri, oggetto della discussione Milos Krasic. Apertura della Juventus ad una sua cessione, ma niente saldi, nessuna svendita.

Rumors provenienti da San Pietroburgo parlano di un’offerta di dieci milioni faxata presso Corso Galileo Ferraris. La Juventus vorrebbe recuperare per intero l’investimento fatto due estati fa, ovvero 15 milioni,ma a metà si potrebbe chiudere. Spalletti ritorna prepotentemente sul mercato dopo il grave infortunio subito dal portoghese Danny, rottura del legamento crociato, e avrebbe identificato nel serbo della Juve l’innesto ideale per la sua rosa. Krasic può essere inserito anche nella lista europea, considerando che lo Zenit dovrà disputare gli ottavi di Champions contro i portoghesi del Benfica.

[ad#Google Adsense]

Operazione dunque, che dovrebbe subire un’accelerata nei prossimi giorni, Krasic ormai ai margini della rosa, non gode della considerazione del tecnico bianconero, e gradirebbe il trasferimento per giocare con continuità in ottica europei. Qualora l’operazione dovesse andare in porto, si tratterebbe di un ritorno in Russia, fu prelevato dalla Juve nell’agosto del 2010 dal Cska Mosca.

Coppa Italia, Milan-Juventus: interviste, notizie e probabili formazioni

Calciomercato Inter: da Lucas a Lavezzi, da Sneijder a Dybala

Calciomercato Milan: suggestione Balotelli, Raiola a lavoro

Mario Lorenzo Passiatore