Milano, 8 Febbraio (Calciomercato) – Quello di Roma è l’ultimo di tanti campanelli d’allarme scoccati in casa Inter. La crisi di risultati porterà a giugno una vera e propria rivoluzione, forse incominciando dalla panchina. Claudio Ranieri è famoso per aggiustare le squadre non per portarle a vincere, e così sta accadendo all’Inter nella sua breve gestione. Certo il suo lavoro rimane encomiabile, visto che ha preso la squadra quart’ultima e l’ha portata a lottare per le competizioni europee, però la prestazione di Roma non può certo passare inosservata in corso Vittorio Emanuele.

Toto allenatore: addio Ranieri. Spalletti in pole

Massimo Moratti è da tempo un grande estimatore di Pep Guardiola, ma per ingaggiare l’allenatore del Barcellona bisogna avere un portafoglio enorme senza badare a spese. Questa non sembra essere una opzione percorribile per le tasche del presidente nerazzurro, più facile pensare Luciano Spalletti o Laurent Blanc sulla panchina dei milanesi. L’attuale allenatore dello Zenit pratica un calcio spettacolare basato su un modulo, il 4-2-3-1 che è un marchio di fabbrica dell’allenatore ex Udinese. Laurent Blanc, invece è un allenatore polivalente che ha dimostrato di sapersi adattare alle situazioni.

Sneijder tentato dall’Anzhi, pressing su Lucas

[ad#Google Adsense]

Per il parco giocatori invece, i nomi sono tanti: da Lucas a Lavezzi, da Casemiro a Gourcuff. Il talento brasiliano è il vero sogno delle beneamata che per lui sarebbe pronta a fare follie. C’è poi un altro giocatore che sogna la maglia numero 10, Paul Dybala è un talento cristallino che farebbe comodo a qualunque squadra italiana. La maglia numero 10 si potrebbe liberare presto visto il grande interesse dell’Anzhi per Sneijder.

+ Speciale Calciomercato Inter: Lo speciale

Attilio Malena – BNSport