MILANO, 15 GENNAIO – Non solo la questione Tevez tiene banco in via Durini, parallelamente alla trattativa con il City, che avrà sviluppi importanti dalla prossima settimana, Branca e Ausilio lavorano senza sosta per ringiovanire la squadra neroazzurra e dare nuova linfa al tecnico di Testaccio.

Un taccuino ricco di nomi, giovani di belle speranze corteggiati da mezza Europa, e che l’Inter proverà a farsi trovare pronta nella bagarre invernale e non solo.

Progetti a breve termine, ma anche a lunga scadenza, Dyabala, diciottenne attaccante dell’Instituto Cordoba, formazione che milita nella serie B argentina, piace eccome. Il presidente del club aveva parlato a più riprese di interessamenti di squadre italiani per il talento argentino, Napoli, Inter e Milan hanno chiesto informazioni. Un investimento su un talento di nuova generazione sul quale gli 007 neroazzurri ci stanno seriamente pensando per il futuro prossimo.

In Germania fa gola Marko Marin, talento del Werder Brema, centrocampista dalle spiccate attitudini offensive. Anche lui giovanissimo, classe 89, l’’Inter a giorni formalizzerà un’offerta scritta da recapitare ai vertici societari del Werder, i quali sono pienamente consapevoli di non poter trattenere a lungo il ragazzo, considerando che su di lui grava l’interessamento di altre squadre europee. Sarà importante stabilire una base d’asta dalla quale partire, e chi avrà argomenti convincenti per soddisfare i dirigenti tedeschi si porterà a casa Marin.

[ad#Juice Overlay][ad#Google Adsense]

Non solo giovanissimi, ma anche giocatori già pronti a grandi palcoscenici, con Chivu in scadenza e non dovrebbe rinnovare, Branca la prossima settimana proverà a chiedere informazioni su Kolarov, il mancino ex Lazio, è stata individuato come il tassello ideale nello scacchiere tattico del tecnico, garantendo corsa e qualità sull’out di sinistra; trattativa che potrebbe decollare però solo a giugno.

In uscita Jonathan, considerato il suo basso minutaggio fino ad ora, il terzino brasiliano dovrebbe andare in prestito al Parma la prossima settimana. Ai saluti anche Muntari, il quale avendo il contratto in scadenza a giugno, si svincolerà potendo scegliere liberamente la sua nuova destinazione.

Mario Lorenzo Passiatore