MILANO, 20 DICEMBRE (Bolognatg24)Il presidente ridisegna l’assetto della squadra dopo la gara con il Siena.

Silvio Berlusconi si riscopre allenatore così come ha già fatto in passato, e al termine della gara di sabato sera vinta per 2-0 contro il Siena si lascia andare ai suoi commenti tecnici. Inizia naturalmente dall’attacco, suo reparto prediletto: “Il trio composto da Robinho, Ibrahimovic e Pato è di livello mondiale”. Non vede però di buon occhio la posizione dei due brasiliani, di cui il primo non può giocare accanto allo svedese in quanto ha un gioco da numero 10, spaziando da destra a sinistra. Per far compagnia in avanti a Ibrahimovic è necessario avanzare il Papero in qualità di seconda punta.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Riguardo la linea mediana Seedorf è intoccabile, ma al suo fianco vanno messi Boateng e uno tra Nocerino, Ambrosini e Aquilani. Il presidente vuole un Milan che faccia bel gioco e che crei tante occasioni; rispolvera anche Pippo Inzaghi, di cui auspica l’inserimento nella lista Champions in quanto crede “che possa ancora giocare la sua mezz’ora di altissimo livello”.

A questo punto Tevez sarebbe di sicuro un valido aiuto, ma non indispensabile per una rosa di valore che sta ancora lottando su tutti i fronti. Peccato che ieri sera l’ad Galliani abbia rassicurato i tifosi sull’arrivo dell’argentino. Staremo a vedere.

YouTube Preview Image

Fabrizio Astone