QUI JUVENTUS, 7 DICEMBRE – Se Conte scrivesse ancora la letterina a Babbo Natale, sicuramente chiederebbe in regalo un centrale difensivo. La rosa ristretta e le difficoltà di Bonucci fanno assurgere a livelli di importanza massimale la ricerca di un difensore. I nomi sono i soliti: Hummels e Alex, Bocchetti e Juan.

Tra tutti, i primi due sono sotto la lente di ingrandimento di Marotta e Paratici: Hummels, tedesco del Borussia Dortmund, è seguito da mesi dagli osservatori bianconeri, mentre Alex, fuori rosa al Chelsea, è tornato di moda dopo i problemi sorti con VIllas Boas in questo primo scorcio di stagione. Più defilati il napoletano, che si offre attraverso un’intervista al Mattino di Napoli (“Juventus? Per il momento nulla di concreto, ma sarebbe un piacere tornare in Italia ed in una grande squadra come quella bianconera), e il centrale brasiliano, attenzionato anche dall’Inter.

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

Per il centrocampo, tanti nomi in lista: Montolivo è il sogno proibito, ma anche Guarin, colombiano del Porto e Ilicic del Palermo possono essere obiettivi concreti.

Capitolo Giovinco: la formica atomica, erede designato di Del Piero, nicchia su un possibile ritorno alla base bianconera, memore del trattamento ricevuto un paio di anni fa da dirigenza e tecnici bianconeri. Per gennaio ancora niente (il giocatore vuole andare agli Europei), ma è certo che a giugno ripartirà il tormentone.

Alfonso Fasano