QUI MILAN: I rossoneri in bilico tra Maxi Lopez ed il Chelsea. L’attaccante argentino rappresenta la trattativa più semplice e plausibile: il giocatore non riscuote i favori tecnici di Montella, è ai margini a Catania e verrebbe a Milano anche a piedi, per di più ad un prezzo nemmeno elevatissimo. È un’operazione a basso rischio, data anche la propensione al ruolo di panchinaro silenzioso che il giocatore ha sviluppato negli anni di Barcellona.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Eppure, com’è ovvio che sia, il suo acquisto non entusiasma: non è un nome di grosso richiamo, e lo staff tecnico e amministrativo dei rossoneri paiono condividere con i tifosi la scarsa elettricità per questo affare. Ecco perché Galliani tiene vive anche altre piste. Specie quelle che conducono a Londra, sponda Chelsea.MILAN: TUTTE LE NOTIZIE SUL MERCATO

In quel di Stamford Bridge, VIllas Boas pare aver dato inizio ad una vera e propria rivoluzione copernicana, che scomunica le istituzioni Drogba e Anelka. Sono proprio loro i giocatori seguiti dai rossoneri: due trattative difficili per due vecchi amori di Galliani che in Via Turati nessuno ha dimenticato. Per il futuro meno prossimo si fanno intanto nomi interessanti: Eriksen dell’Ajax e Reus del Mongengladbach sarebbero gli obiettivi per il mercato di giugno.

Rubrica a cura di Alfonso Fasano