TORINO, 24 OTTOBRE – Viste le scarse prestazioni della difesa juventina, a gennaio si prospetta l’arrivo di un rinforzo: Rhodolfo e Kolarov in testa, ma non mancano soluzioni alternative.

Il malumore nell’ambiente bianconero non deriva tanto dai pareggi ottenuti contro le “provinciali”, quanto dal modo in cui sono stati buttati via punti importanti, finendo per far perdere il primo posto ai bianconeri. Partite dominate sull’aspetto tattico si sono trasformate in pareggi inverosimili, a causa soprattutto di errori difensivi ed individuali. Giorgio Chiellini è tra i maggiori imputati, ma non mancano accuse allo stesso Conte, che là dietro le ha provate tutte, senza ancora trovare il bandolo della matassa.

Ma alla Juve i problemi erano già noti da tempo, e l’unico colpevole rimane il mercato estivo, che non ha portato un difensore centrale o un terzino sinistro di alto spessore. È per questo che già da adesso si stanno intensificando i lavori in vista di un mercato invernale in cui si cercherà di arginare la deriva difensiva con un grande acquisto.

[ad#Google Adsense][ad#Juice PopUnder2]

Tra i papabili ci sono soprattutto Rhodolfo e Kolarov. Uno, difensore centrale del San Paolo, darebbe quella sicurezza al reparto difensivo che attualmente manca lì al centro con Chiellini in confusione. L’altro, terzino del Manchester City, tapperebbe la falla della difesa bianconera sul lato sinistro, ormai vero e proprio tallone d’Achille della squadra. Purtroppo i due si escludono a vicenda per la regola sugli extracomunitari. Tra le alternative, poi, ci sono Alex del Chelsea e Capdevila del Benfica.

Intanto per la sfida di domani sera contro la Fiorentina, in campo potrebbero rivedersi Elia e Quagliarella. L’olandese, reduce da un’opaca prestazione a Catania, ha giocato solo 45 minuti e domani potrebbe essere la sua occasione per riscattarsi agli occhi del mister. L’attaccante partenopeo, invece, dovrebbe giocare al posto di Vucinic, e sarebbe il suo esordio stagionale, dopo il grave infortunio subito lo scorso anno.

Luciano Cangianiello