TORINO, 20 OTTOBRE – A giugno, secondo le dichiarazioni del presidente Andrea Agnelli, il popolo bianconero saluterà la sua bandiera. Alessandro Del Piero è all’ultimo anno di attività agonistica con La Juventus, squadra con cui ha collezionato 773 presenze con 315 goal. Un simbolo, di più, un monumento della storia recente della Vecchia Signora che a fine stagione lascerà. Il problema della dirigenza bianconera sarà sostituirlo. Missione ardua ma Marotta sta già lavorando in tal senso.

Finora i nomi caldi sono 3: Ribery, Hazard e Pepito Rossi. Giocatori molto diversi fra loro uniti però da una classe sopraffina, tecnica ubriacante e capacità di essere decisivi: giocatori da Juve insomma. Il francese del Bayern Monaco è l’obiettivo più ambizioso e quello più difficile a cui arrivare. Per la cifra, 30 milioni di euro, e per le scarse probabilità, ad oggi, che i tedeschi possano lasciarlo andar via, visto l’inizio di campionato più che confortante( 4 goal e 6 assit) e l’intesa affinata con super Mario Gomez.

[ad#Google Adsense][ad#HTML-1]

Per Hazard le cose sono leggermente differenti. La cifra non si discosta anche qui dall’asticella dei 30 milioni, ma il poco peso internazionale del Lille e la voglia del giocatore di cambiare aria potrebbero fare la differenza.

Per Rossi la situazione è simile a quella del numero 10 belga; la sua partenza dipenderà anche dall’andamento della stagione del Villareal. Una mancata qualificazione alle Coppe potrebbe spalancargli le porte di Vinovo. L’alternativa a questi tre scenari porta il nome di Sebastian Giovinco. La Juve potrebbe puntare su di lui dopo anni di incertezze e prestiti. C’è da convincere il Parma che quest’anno ha riscattato metà del cartellino. Giugno però è ancora lontano.

Andrea Marra – Bnsport