TORINO, 19 OTTOBRE – È l’esterno che Antonio Conte vorrebbe, perfetto per il suo 4-2-4, giovane e di talento, veloce ed estroso: Theo Walcott potrebbe essere il grande colpo della Juve per il prossimo anno. Il gioiellino che veste la maglia dei Gunners dal 2006 rappresenta un obiettivo concreto della dirigenza bianconera, al lavoro per rendere fattibile un’operazione molto complessa nella quale rientrerebbe anche Milos Krasic.

Il Chelsea infatti non ha mai celato l’interesse per l’esterno serbo mai entrato nella filosofia di gioco del nuovo corso juventino. Villas Boas è un suo estimatore da sempre anche perché ora come ora rappresenterebbe un’alternativa di gran lunga più economica al centrocampista Modric del Tottenham, altro pallino del tecnico portoghese. I soldi dell’affare Krasic andrebbero poi dirottati verso Theo.

L’agente dell’ala inglese, Colin Gordon, secondo quanto riportato da  talksport.co.uk ha dichiarato di non aver ricevuto nessuna chiamata dall’Italia ma alla domanda “Walcott resterà all’Emirates” risponde con un lapidario “ non lo so” che sa tanto di porte aperte alla Vecchia Signora. Difficile però che il trasferimento si faccia a Gennaio; molto più probabile a fine anno soprattutto se la Juve riuscirà a centrare la qualificazione alla Champions League.

[ad#Google Adsense][ad#HTML-1]

Intanto Tuttosport svela l’interessamento della capolista per il nigeriano del Milan Taye Taiwo, arrivato a parametro zero dal Marsiglia all’inizio dell’anno. Il potente esterno sinistro è stato impiegato poco, anche a causa di un infortunio, da Massimiliano Allegri che sembra non credere pienamente nelle sue doti. Conte invece lo ritiene un ottimo giocatore in un ruolo dove le prestazioni poco convincenti di De Ceglie lo hanno costretto a dirottare Giorgio Chiellini. L’operazione sembra fattibile, visti i buoni rapporti tra le due società e la possibilità per il Milan di ottenere con essa una sicura plusvalenza.

Andrea MarraBnsport