LILLE, 18 OTTOBRE – L’Inter batte il Lille 1-0 grazie alla splendida rete realizzata da Pazzini al ventesimo del primo tempo. La formazione di Ranieri soffre nella ripresa gli assalti dei campioni francesi, ma riesce a strappare tre punti vitali per il cammino agli ottavi di finale. La formazione di Ranieri sale in vetta alla classifica del girone, grazie alla debacle del Trabzonspor in casa del Cska Mosca.

DIRETTA

ORE 00.05 – CHRISTIAN CHIVU:”E’ stata un’Inter umile. Ora il campionato
ORE 23.40 – GIAMPAOLO PAZZINI: “E’ un successo importante, l’abbiamo ottenuto soffrendo. Oggi bisognava vincere e sono contento perché ha fatto anche un gol decisivo. Sappiamo che c’è ancora tanto da lavorare, ma dopo un successo si lavora meglio. Ora bisogna guardare avanti“.

ORE 23.15 – MAURITO ZARATE: “Cosa mi diceva Cambiasso? Esteban mi ha detto di mettermi a sinistra perché avevo un po’ di problemi (sorride, ndr). Oggi abbiamo fatto tutti una grande partita, sapevamo che dovevamo correre tanto, siamo riusciti a tenere bene portando a casa i tre punti. L’inizio di stagione è stato duro, ma sappiamo che siamo forti e siamo sereni perché i bei momenti arriveranno. Quanti assist mancano al bonus? Dieci assist… (ride, ndr). E’ tutto vero. E’ un buon premio, poi valgono anche gli assist in Champions…“.

[ad#Google Adsense]ORE 23.00 – CLAUDIO RANIERI IN CONFERENZA STAMPA: “Una rondine non fa primavera. Però questo successo è fondamentale, perché i ragazzi stanno lavorando tanto, con spirito di sacrificio, il periodo nero c’è ma vogliamo cambiare definitivamente pagina. Ora è il momento di proseguire su questa strada”.
Ranieri parla dei singoli elogiando la mente del centrocampo nerazzurro: “Thiago Motta? Forse sarà lento, ma è velocissimo di mente. Lui sa darci il ritmo e le geometrie, poi davanti a Thiago c’era Sneijder che ci ha dato la giusta personalità. Quello che vogliamo è avanzare il baricentro, io volevo continuare con il 4-3-3 perché volevamo essere pungenti, ma era giusto aiutare la squadra e mettere un uomo in più in mezzo perché stavamo soffrendo. E’ logico che quei venti metri li guadagneremo quando la difesa si sentirà più sicura e presseremo con più freschezza. Sappiamo tutto che il Lille erano dieci mesi che non perdeva, non prendevano gol da tempo, avevamo contro una squadra in salute mentre noi non lo siamo.
Il tecnico di Testaccio analizza i problemi fisici del rientrante Sneijder: “Wesley rientrava da tre allenamenti, Thiago Motta lo stesso, meno male che non hanno avuto problemi fisici e ora tiriamo avanti così perché non è facile giocare ogni tre giorni. Julio Cesar? Ha fatto certamente un’ottima gara, ma voglio sottolineare l’attenzione di tutta la squadra.
Ranieri conclude con un salto nel passato :A Catania avevamo sbagliato proprio nella concentrazione perché il primo tempo era stato ottimo ma siamo calati nell’attenzione nella ripresa. Lucio sempre dietro? Un paio di volte voleva avanzare, ma mi batteva il cuore… (ride, ndr)”.

ORE 22.45 – LUCA MARCHEGIANI: “L’Inter ha saputo gestire il risultato, tenere d’occhio l’avversario che deteneva tanti giocatori veloci e sguscianti, e poi la squadra di Ranieri è stata brava a sfruttare le occasioni avute. L’Inter non ha mai dato sensazione di poter prendere gol, molto bene Lucio, Chivu e Julio Cesar tra i pali, attento Motta in mezzo, bravi gli attaccanti sempre cinici“.

VIDEO DIRETTA STADIO