MILANO, 3 OTTOBRE – Gira che ti rigira quando ha un obiettivo l’Inter non demorde, tantomeno, anzi a maggior ragione quando si tratta di un acquisto come Tevez.

La dirigenza nerazzurra infatti, mai come in questi giorni, ha contatti con il City di Mancini che potrebbero fruttare positivamente, vista anche la situazione tesissima che spinge il giocatore più velocemente possibile lontano dalla sua attuale squadra. Infatti l’attuale esclusione dalla rosa lo rimette automaticamente sul mercato e l’Inter è pronta a fare la sua offerta da 25 milioni di sterline, stessa offerta che venne proposta fino all’ultimo giorno di mercato.

Fino a qualche settimana fa una cifra del genere non sarebbe stata neanche presa in considerazione, ma ora che Tevez è considerato niente più che un separato in casa se ne potrebbe parlare. Anche gli sceicchi, infatti, hanno capito che nessuna società sarebbe disposta a spendere 45 milioni per un giocatore messo praticamente fuori rosa e senza neanche l’appoggio dei suoi compagni.

Quindi dopo la parentesi estiva Carlos Tevez si appresta a diventare oggetto del desiderio della squadra milanese, ma non è così semplice come sembra. Infatti lungo la strada dell’accordo troviamo numerosi concorrenti, che col passare del tempo vanno moltiplicandosi.

Ostacolo da superare per la società nerazzurra, tra gli altri, è  l’interesse del PSG alla caccia di talenti da portare in Francia,  la destinazione però non sarebbe troppo gradita all’attaccante argentino ma i milioni degli sceicchi potrebbero far cambiare idea al gioiello del City.  Se finora la destinazione prediletta dal talento argentino era Milano, ora la situazione si complica, perché nella corsa “Chi si aggiudica Tevez” si inserisce anche Mourinho, che potrebbe decidere di portarlo a Madrid completando il suo attacco con una punta in grado di tornare in difesa ed adattarsi a diverse soluzioni tattiche. A favore dei blancos ci sarebbe il gradimento del giocatore, che preferirebbe Madrid a Milano, oltre ovviamente ad un ingaggio pari a quello attuale e milioni freschi per gli sceicchi proprietari del club inglese. Di certo c’è da dire che ora come ora, mettendo da parte PSG e Real che stanno ottenendo risultato, farebbe estremamente comodo all’Inter, in quanto gli stenti dimostrati nelle ultime gare sono sintomo di necessario e utile rinforzo in tutti i reparti nella sessione di calcio mercato di gennaio, in modo da garantire a Ranieri una fuzionalità precisa.

Alessandra Scarciglia