TORINO, 3 OTTOBRE – Voci di mercato vorrebbero lo scambio Krasic-Kolarov sempre più realizzabile nel mercato di gennaio. Ma Juventus e Manchester City non sembrano ancora avere le idee chiare.

Rinforzi. Entrambe le squadre, forse, si rinforzerebbero a dovere: alla Juventus serve un buon terzino sinistro come Kolarov, per migliorare quella parte della difesa che sembra dare più preoccupazioni a mister Conte, soprattutto dopo le scarse prestazioni di De Ceglie; al Manchester City farebbe comodo un’ala tutta polmoni come Krasic, forse più idoneo al calcio inglese, molto fisico, che a quello italiano, troppo tattico.

EXTRA | SPECIALE JUVENTUS-MILAN 2-0
[ad#Google Adsense]

Ostacoli. Eppure lo scambio sembra ancora lontano: Conte vuole aspettare il termine della stagione per dare la sua sentenza su Krasic, evidentemente scorgendo margini di miglioramento per il serbo che fino ad ora, è vero, non ha assimilato il gioco del mister, ma rimane un fuoriclasse, impossibile da licenziare in così breve tempo; il City, dal canto suo, vorrebbe evitare lo scambio pagando il serbo con 10 milioni, cifra che alla Juve di certo non basterà. C’è poi il problema dell’ingaggio di Kolarov, troppo alto per le casse bianconere.

Ancora troppi ostacoli, quindi, per poter dare qualche certezza sull’esito della trattativa. L’unica cosa certa è che alla Juve serve un terzino sinistro, ed è bene che arrivi a gennaio se in corso Galileo Ferraris si vuole puntare in alto.

Luciano Cangianiello – Bnsport