MILANO, 24 MAGGIO – Mino Raiola non si smentisce mai, infatti, il procuratore italo-olandese , si è inaspettatamente presentato ieri mattina  presso gli uffici della lega calcio in via Allegri a Milano, calamitando su di sé l’attenzione dei giornalisti presenti.

Incalzato dai cronisti sulle voci che vorrebbero il Real Madrid interessato al suo pupillo, quello  Zlatan Ibrahimovic che solo un anno fa lo stesso agente ha portato a  Milano, Raiola ha da subito precisato che ogni decisione al riguardo spetterà alla società rossonera, sottolineando come «Ibra resta al Milan fino a quando non sarà presentata un’offerta adeguata, e fino a quando la società non sceglierà di accettarla», ma, confermando le sue doti da cerchiobottista  dialettico, ha subito aggiunto: «La sfida nel Real sarebbe la più affascinante, anche se quella di giocare la Champions con il Milan non è da scartare», rincarando la dose con una postilla in grado di far tremare i sostenitori del club di via Turati: «Il Milan non sarà l’ultima squadra di Zlatan anche se lui dice di sì…» insomma una dichiarazione, mille letture possibili, in pieno stile Raiola.

Vincenzo Uccelli