BOLOGNA, 11 NOV. – Storia di un amore mai sbocciato. Il difensore del Bologna FC, Vangelis Moras, ha rilasciato dichiarazione al veleno ai microfoni dei media greci, che presumono una possibile partenza nel mercato di gennaio.

“Lascerò passare questi due mesi, poi voglio andarmene: ne va della mia pace mentale. Tornato dal Mondiale, sembrava che non rientrassi più nei piani della nuova proprietà: in due mesi ho perso il posto in Nazionale e al Bologna. L’allenatore era Colomba, ma avevo già compreso che se il tecnico fosse cambiato, il trattamento sarebbe rimasto lo stesso. In estate il Bologna ha respinto proposte di club italiani per me: il Cesena aveva fatto una buona offerta, ma il presidente Porcedda, prima della partita con l’Inter, mi ha detto che sarei rimasto e avremmo rinnovato il contratto. Così non è stato. Perché tenermi, se poi non gioco?”.

Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dal Golfo di Napoli, anche la società partenopea si sarebbe inserita nella trattativa per portare alla corte di Mazzarri – già a gennaio – il forte difensore centrale della nazionale greca.

BNSport