CESENA, 29 OTT. – Dopo la dura contestazione dei tifosi alla squadra romagnola, il destino di Ficcadenti resta appeso ad un filo. Sono già passati alla memoria i trionfalismi di inizio stagione, adesso purtroppo è tempo di “tagliare” qualche testa. Il primo, purtroppo, a pagare il prezzo dell’ira di Romagnoli e tifosi sarà Ficcadenti.

Ieri, infatti, intervenendo nel corso di una trasmissione su Odeon tv, l’ex tecnico del Siena Mario Beretta ha parlato di un suo possibile arrivo a Cesena. “Il mio accostamento al Cesena? Mi fa piacere, anche se non è bello aspettarsi l’esonero di un collega. Io ho molta voglia di rientrare, Cesena è una piazza di grandi tradizioni. C’è grande entusiasmo – ha proseguito il tecnico – dopo la doppia promozione dalla C alla A. So che la squadra sta vivendo un momento di sofferenze, ma i tifosi devono stare vicini alla squadra perchè il campionato dei bianconeri sarà sicuramente di sofferenza. Ribadisco – ha concluso Beretta – mi piacerebbe allenare a Cesena, ma non ho avuto contatti con la dirigenza. Mi pare strano però che si metta in discussione la panchina di Ficcadenti quando ci sono altre squadre che finora hanno deluso di più”.

LA DIFESA – Maurizio Lauro, difensore del Cesena, come riporta tuttocesena.it analizza il momento non positivo che la sua squadra sta attraversando e, a seguito della sconfitta contro il Novara in Coppa Italia parla sia del match, che dei cori contro l’allenatore Ficcadenti. In particolare, su quest’ultimi afferma:
“Francamente la contestazione mi ha stupito, in fondo non siamo ultimi e veniamo da prestazioni decisamente positive. I cori mi sono sembrati fuori luogo”.

M.R. – BNSPORT