MILANO, 29 OTT. – La questione Ronaldinho. La rinascita del fenomeno Robinho rende felice mister Allegri, ma allo stesso tempo ha innescato il caso “Gaucho” che il tecnico milanista dovrà essere bravo a risolvere.

Il numero 80 brasiliano un tempo superava nelle gerarchie l’ex City, ma ora qualcosa è cambiato. L’infortunio di Dinho ha permesso a Robinho di trovare più spazio, il gol e secondo alcuni tecnici il suo innesto ha dato più equilibrio al Milan.

Contro la Juve Dinho non dovrebbe esserci. Ufficialmente per infortunio.  Nell’ultima settimana ha alternato allenamenti con il gruppo e partitella ad allenamenti in palestra a causa di piccoli problemi fisici. Una condotta che lascia qualche dubbio sulle sue reali condizioni fisiche. Per la sfida di Champions contro il Real tuttavia dovrebbe recuperare.

Allegri comunque è consapevole che i rossoneri con 4 punte contemporaneamente in campo soffrono di più e il numero 80 potrebbe perdere definitivamente il posto. Una brutta tegola per chi come lui ha bisogno di sentire attorno a sé la fiducia dell’ambiente e oltretutto ha il contratto in scadenza. Robinho rappresenta per molti il dopo Ronaldinho e se dovesse davvero confermarsi su questi livelli ne raccoglierebbe l’eredità. A quel punto l’addio di Dinho sarebbe scontato.

BNSport