TORINO, 23 SETT. – Delneri schiera dal primo minuto la coppia Del Piero – Quagliarella, Delio Rossi inserisce a sorpresa Pinilla al posto di Abel Hernandez e lascia Liverani in panchina.

PRIMO TEMPO – Parte bene la Juventus: assist di Melo imprendibile per Krasic. La difesa rosanero concede molto alla Juventus che sciupano un’altra buona occasione con Quagliarella.

Al 2′ Palermo inaspettatamente in vantaggio: Javier Pastore batte Storari grazie ad una triangolazione con il cileno Pinilla. Juventus intontita dopo il vantaggio lampo dei rosaneri.

Al 8′ pt timida reazione della Juventus. Corner dalla sinistra di Del Piero sulla palla arriva Pepe che spara sopra la traversa.

Il Palermo ha in mano il pallino del gioco, la Juve segue il solito cliché del primo tempo.

Al 16′ Cassani dalla sinistra taglia verso il centro ma Pinilla non aggancia. Due minuti più tardi Krasic atterrato da Bovo: cartellino giallo per il serbo. Al 20′ ammonito anche il juventino Marchisio per un fallo su Pinilla

La partita diventa maschia e la Juve prova a reagie.

Al 23′ contropiede inarrestabile di Krasic che, ignorando uno smarcato Quagliarella, tira debolmente nelle braccia di Sirigu.

Al 29′ la più importante occasione Juventus: amnesia di Munoz, Quagliarella di testa per poco non sorprende Storari.

I bianconeri alzano il baricentro e si rendono ancora pericolosi con un corner di Del Piero. Nell’azione successiva Del Piero viene atterrato da Cassani ma l’arbitro lascia inspiegabilmente proseguire

Al 37′ ‘ sventola di Pinilla che sfiora il palo alla sinistra di Storari. Tre minuti più tardi nuovo contropiede micidiale del Palermo: assist di tacco del cileno per Pastore che colpisce il palo.

La Juventus non ci sta e allo scadere solo un miracolo di Sirigu nega la gioia ad Alex Del Piero

Al 46’ l’arbitro Orsata fischia la fine del primo tempo.

[ad#Juice 250 x 250]SECONDO TEMPO – Delneri toglie Pepe e Quagliarella, dentro Iaquinta e Amauri. La Juventus passa così dal 4-4-2 al 4-2-3-1. Al 49′ grande spunto di Iaquinta che ottiene un corner per la deviazione di Cassani. Bianconeri rinvigoriti rispetto al primo tempo, ma il Palermo non sta a guardare.

Al 57′ grande azione di Balzaretti che dalla sinistra tira un bolide deviato in angolo da Storari.

Delneri cambia ancora le carte in tavola: esce Del Piero entra Aquilani.

Al 62′ il Palermo raddoppia: Ilicic sgancia un tiro potentissimo di destro che colpisce il palo e si infila nella porta difesa da Storari.

Cambio anche in casa palermitana: esce l’infortunato Pinilla dentro il 20enne Abel Hernandez.

Il Palermo si chiude a riccio nella propria area, la Juventus cerca la rimonta.

Al 72′ nuovo brivido per la difesa del Palermo: Krasic sfiora il palo alla destra di Storari.

Al 78′ miracolo di Sirigu su incornata ravvicinata di Amauri, la palla giunge sui piedi di Felipe Melo che tira alle stelle.

All’83 il colpo di grazia per la Juventus: Bonucci stende Abel Hernandez, punizione dal limite per il Palermo. Bovo esplode un bolide che si infila all’incrocio dei pali

Un minuto più tardi la Juve accorcia le distanze con Vincenzo Iaquinta, che di testa realizza un assist offerto da Motta.

Al 93′ l’arbitro Orsato fischia la fine del match. Un Palermo stellare stende una buona Juventus.

Redazione