MILANO, 20 SETT. – L’inter non resta a guardare e fa bottino pieno a Palermo grazie ad un grande Eto’o che, con una splendida doppietta , toglie le castagne dal fuoco alla squadra di Benitez, andata sotto nel primo tempo per il primo goal italiano Ilicic. Non sono mancate le polemiche del post partita, innescate dal vulcanico presidente rosanero Zamparini infuriato per la direzione arbitrale.

Nerazzurri in testa alla classifica insieme alla sorpresa Cesena, che si impone in casa di misura su un Lecce rinunciatario, grazie ai goal di Bogdani.

DRAMMA MILITO – Media e tifosi non riescono a credere che il Principe Milito non sia riuscito ancora a segnare un gol nelle prime sei partite di campionato, che abbiamo sbagliato un rigore nella finale di Supercoppa e realizzato un autogol nell’esordio in Champions contro il Twente. Diverse firme del giornalismo italiano hanno apostrofato in diversi modi il momento di crisi dell’uomo del triplete.

Garlando (Gazzetta.it) non trova altri rimedi se non il lettino dello psicologo: “Dottore faccio le cose di sempre ma non segno”. Il Corriere della Sera parla di “Principe in esilio, un Milito ignoto”. Sulla stessa lunghezza d’onda il sito Goal.com che racconta di un “Principe che cerca ancora la sua corona”.

Luciano Ballerini