TORINO, 8 SETT. –  Dopo l’exploit dell’Italia di Prandelli contro la nazionale dilettanti delle Far Oer, è la Fiorentina a catalizzare l’attenzione del calciomercato azzurro. Riccardo Montolivo è stato protagonista di un curioso battibecco mediatico con il patron viola Della Valle sulla trattativa per il rinnovo del contratto.

Prima della partita l’azionista di riferimento della Fiorentina ha dichiarato: “Sono un po’ esterefatto, mancavano soltanto alcuni dettagli. Non vorrei ci fosse di mezzo il suo procuratore, che sta facendo un po’ il furbetto. Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni, non ho ancora sentito Corvino. Abbiamo fatto dei sacrifici per trattenerlo, visto che ha un ingaggio importante. Se vogliono pensarci ancora qualche mese non c’è problema, tanto ha ancora un contratto di due anni con noi”.

[ad#Juice 250 x 250]Lo stesso Della Valle ha aggiunto nel dopo gara: “Sono sorpreso delle parole di Branchini, che è una persona per bene. Abbiamo fatto grandi sforzi per raggiungere l’accordo con Riccardo, non ci ho ancora parlato, ma siamo pronti a fare altri sforzi per tenerlo e farne una bandiera viola”.

Dal canto suo, Montolivo ha commentato: “Non è una questione di soldi, sono ad un punto cruciale della mia carriera e ci voglio pensare bene. Non c’è fretta e non c’è alcun caso. A Firenze sto bene. Italia o estero in caso di partenza? Lasciamo stare certi discorsi”.

Negli ultimi tempi il centrocampista della Fiorentina è stato associato in chiave mercato a Inter, Arsenal e Juventus.

Dopo i rumors dei giorni scorsi sul presunto interesse dell’Inter per Antonio Cassano, il dg della Sampdoria, Sergio Gasparin  avrebbe blindato il talento di Bari. “Cassano e’ un campione straordinario per noi e per la Nazionale – ha detto Gasparin – Abbiamo parato colpi a più riprese fino al 31 agosto. Adesso ci prepariamo per la seconda sessione di mercato, ma ci siamo già preparati bene”.

Redazione

[ad#Cpx Popunder][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]