MILANO, 1 LUG. – Dopo il brutto “pasticciaccio” mondiale, oggi è partita ufficialmente l’era del nuovo commissario tecnico della nazionale italiana, Cesare Prandelli. L’ex tecnico viola alla sua prima uscita pubblica di fronte alla stampa riconosce da subito di “affrontare il punto più alto della carriera”. Inoltre, ha fatto i ringraziamenti di rito alla federazione. “Le difficoltà ci sono ma voglio partire con umiltà e ottimismo”. Poi saluti e riconoscimenti al precedente commissario tecnico: “Marcello lascia cose importanti e da lì dobbiamo ripartire”.

[ad#Edintorni 120 x 240][ad#Cpx Popunder][ad#Juice Overlay] Alle dichiarazioni di Prandelli hanno fatto seguito quelle del presidente della Figc, Giancarlo Abete, il quale ha ufficializzato sede, data e avversario del debutto del nuovo CT della Nazionale. L’esordio è in programma il 10 agosto, a Londra, contro la Costa d’Avorio. Abete ha aggiunto: “Prandelli – ha spiegato Abete – sarà affiancato come allenatore in seconda da Pin, come preparatore da Venturati, Casellato sarà il collaboratore tecnico, Di Palma il preparatore dei portieri. L’augurio – ha concluso il presidente della Figc – è di un quadriennio pieno di soddisfazioni per Prandelli e la nostra Nazionale”.

Da parte sua Prandelli non ha voluto sbilanciarsi su nessun nome: a cominciare da quello di Totti, anche se, “malgrado il grande rapporto di stima che ci lega, non sto pensando a Francesco in questo momento. Non vorrei trovarmi un giorno in una partita decisiva – spiega Prandelli – a dover convocare questi grandi giocatori, significherebbe che ho sbagliato tutto”. Poi dice: “Chiamerò chi lo merita, sarà un discorso meritocratico legato anche alla dignità e al rispetto delle persone”. A chi cerca di strappargli qualcosa sulla nuova formazione, Prandelli ammette soltanto che Buffon sarà il capitano della Nazionale agli Europei. Prudente, su tutto, uno spunto però lo dà: “Gli oriundi? Se hanno cittadinanza italiana e giocano benissimo faccio un discorso di meritocrazia, non vedo perché non debbano essere convocati”.

Davide De Stavola

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]