TORINO, 1 LUG. – Un imperativo in questo momento per Marotta: sfoltire la rosa, per non complicare ancora di più il lavoro a Delneri, che già deve guidare la Juventus alla rinascita, vendendo, anche a prezzi ribassati.

In entrata si parla solo del possibile scambio Özil-Diego, che non dispiacerebbe alle due dirigenze, ma bisogna vedere la volontà dei giocatori. Diego vorrebbe far vedere di cosa è capace, Özil vorrebbe il Barça, che ha da poco rescisso con Henry, che giocava largo a sinistra, il ruolo che andrebbe ad occupare proprio la stella tedesca.

Ma, come già scritto, la questione da sciogliere è quella dei giocatori in esubero, non volendo lasciare a Del Neri l’incombenza di gestire giocatori di spessore con le valigie pronte, che potrebbero creare più di un problema. I giocatori da cedere sono quelli risaputi, da Trezeguet a Camoranesi, su quest’ultimo è spuntato un interesse del Milan, da Grygera a Tiago, vicino all’ Atletico Madrid dopo il buon mondiale disputato dal portoghese, da Zebina a Grosso, per cui l’Atletico sembra una destinazione possibile.

Proprio nel vendere si dovrà vedere la grande abilità di Marotta.

Alfonso Fontana