Diego MilitoMILANO, 23 GIU.Diego Milito in nerazzurro sino al 2014. El Principe del Vernal ha ottenuto quello che desiderava, ovvero l’aumento di ingaggio invocato dopo le magie del triplete. “Sono soddisfatto – ha spiegato Hidalgo tra i due briefing che hanno caratterizzato la sua giornata milanese. La disponibilità dell’Inter è buona, il presidente Moratti ha compreso la posizione di Diego e noi abbiamo compreso la posizione dell’Inter”.

L’accordo stipulato ieri negli uffici di Palazzo Saras si traduce in un prolungamento di un anno del contratto (dal 2013 al 2014) e in un ritocco sostanzioso dell’ingaggio: Diego passerà sai 3.5 ai 5 milioni netti a stagione.

A meno di proposte faraoniche da Spagna o Inghilterra, si chiude dunque una delle soap più discusse del calciomercato.

BURDISSO – Il caso Burdisso resta invece aperto. Hidalgo ieri ha ribadito a Branca il desiderio del suo assistito di restare nella Capitale. “Mi hanno detto di aver parlato con il Manchester City – ha aggiunto Hidalgo -, anche se io ho sentito Mancini e non me lo hanno mai confermato. Vedremo se è vero”.

A Palazzo Saras chiedono 10 milioni. La Roma non ha un euro in cassa e deve prima fare cassa con la cessione della metà di Motta(destinazione Juventus) e quelle, tutt’altro che facili di Julio Baptista e Doni.

La sensazione è che Nicolas faccia ritorno a Milano per poi trasferirsi alla corte di Roberto Mancini.

Massimiliano Riverso