MOSCA, 10 GIU. – Insidia nerazzurra. Con Maicon e Kolarov diretti a Madrid, Santon convalescente l’Inter si fionda sull’esterno del Cska Mosca Milos Krasic.

La missione nella capitale moscovita di Beppe Marotta ha terribilmente complicato la trattativa. I dirigenti russi hanno giocato sporco con il dg juventino elemosinando sulla modica cifra di 1-2 mln di euro. In realtà l’interesse dell’Inter e, nelle ultime ore, delle cugine di Manchester hanno indotto i russi ad alzare sostanzialmente il prezzo del giocatore. La cifra oscilla tra i 18-20 mln di euro.

La Juve è chiamata quindi a concretizzare quanto seminato nelle scorse settimane in sede di contrattazioni. Per cogliere il frutto dei desideri è necessario nuovo concime – 4 mln di euro – rispetto alla proposta iniziale. Inter, Manchester United e City stanno alla porta.

Redazione