Rafa BenitezMILANO, 9 GIU. La storia ebbe inizio dopo il clamoroso addio di Josè Mourinho nella notte magica di Madrid. Lacrime e dolore inondarono il popolo nerazzurro per l’improvvisa perdita dell’impavido condottiero del triplete. Poi venne la trattativa fiume Mourinho-Moratti, lo sciacallaggio classico di Perez, e infine le timide trattative con l’ex cuore nerazzurro Mihajlovic e il santone Zeman.

Adesso il calvario è finalmente terminato: Rafa Benitez è il nuovo allenatore dell’Inter.

“Abbiamo trovato l’accordo, abbiamo sistemato gli ultimi dettagli che comunque non erano cose importanti, domani diremo quando sarà presentato Rafa Benitez”. Massimo Moratti ha annunciato ieri sera la fine della trattativa che porta il tecnico spagnolo sulla panchina della Beneamata. L’atteso ‘annuncio dopo una riunione fiume con il direttore dell’area tecnica dell’Inter, Marco Branca, che lo ha aggiornato sui dettagli del contratto. “Manca solo una controfirma ed è tutto fatto – ha spiegato il presidente nerazzurro -. Comunque credo che Benitez non sia in Italia e arriverà per la presentazione”.

Il gotha della società interista dà il benvenuto all’ex tecnico dei Reds. Per Tronchetti Provera Benitez “è un grande allenatore, una scelta nel segno della continuità, non cambierà molto nella struttura di gioco della squadra. Troverà un’Inter già forte e continuerà nel solco di Mourinho, naturalmente con le sue caratteristiche. Oltretutto ha una grande esperienza in Champions League”.

Rafa Benitez ha firmato un contratto biennale con opzione sulla terza stagione. L’ex tecnico di Reds e Valencia è atteso in città tra giovedì e venerdì, quando sarà fissata anche la sua presentazione ufficiale.

Mas.Riv.