Valentino RossiFIRENZE, 8 giugno – Notte serena per Valentino Rossi, ricoverato al C.T.O. di Firenze da sabato scorso, in seguito alla frattura scomposta ed esposta di tibia e perone, riportata in un drammatico incidente nella seconda sessione di prove libere sul circuito del Mugello. Rossi è entrato in sala operatoria questo alle 14.30, per un intervento programmato di pulizia e sutura della ferita che è andato bene.

L’INTERVENTO — Alle ore 16.50 è terminata anche la seconda operazione alla gamba destra di Valentino Rossi, intervento chirurgico necessario per suturare e pulire la ferita dopo l’operazione di domenica in cui gli è stato impiantatp un chiodo con 4 viti. Questo il commento a caldo del professor Buzzi: “Valentino sta bene, ha già la testa sulle due ruote, ma dovrà restare qui almeno altri 6 giorni. La seconda operazione è andata bene, è stata tolta la vac, il sistema per per l’aspirazione ventilata della ferita, ed è stato suturato”. Al risveglio dall’operazione il “Dottore” di Tavullia è apparso sereno; stavolta l’obiettivo di Vale è quello di rimettersi al più presto su una sedia a rotelle per compiere i primi movimenti i e acquisire un po’ di indipendenza. Martedì, inoltre, un altro professore lo visiterà alla spalla che Vale si è infortunato nella caduta in motocross a metà aprile.

Redazione