Ribery in preghiera con la maglia della FranciaTORINO, 4 GIU. – Quando la Juve muove alla volta della Germania ne esce sempre qualcosa di interessante. Blitz di Beppe Marotta e Fabio Paratici in terra teutonica. In ballo il tormentone di inizio estate, Edin Dzeko, e magari qualche cessione eccellente per fare cassa. Alle spalle la trattativa milanese con i dirigenti dell’Atletico Madrid e le notte insonni, Marotta e Paratici hanno preso un volo per la Germania.

Prima tappa, Monaco di Baviera. Insieme ai due dirigenti juventini avrebbero viaggiato Giovanni Branchini, agente Fifa notoriamente “imabazzato” negli ambienti tedeschi.

La prima trattativa riguarda il passaggio al Bayern di Diego e di sondare il terreno per l’acquisto del fantasiste Franck Ribery o in alternativa – soluzione meno intrigante ma più plausibile e concreta – per il centrocampista Bastian Schweinsteiger. Secondo Tuttosport, giornale vicino agli Agnelli, il summit non ha prodotto risultati immediati, perché i dirigenti del Bayern hanno mostrato una certa freddezza nei confronti del brasiliano Diego, considerato troppo simile all’astro nascente Thomas Muller.

Redazione