Adriano bacia la maglia dell'InterROMA, 31 MAGGIO – Reduce da un finale di stagione fantastico, nonostante l’inizio da incubo, l’ex-portiere dell’Under 21 azzurra Gianluca Curci (24) difficilmente scenderà in B insieme al Siena: la Roma, che ne detiene ancora metà cartellino, sembra intenzionato a riscattarlo oppure a utilizzarlo come “pedina di scambio”, allo scopo di monetizzare o di giungere a qualche ambìta contropartita tecnica.

Secondo le indiscrezioni riportate da “La Stampa” di Torino, la Juventus di Agnelli si sarebbe aggiunta ai possibili acquirenti per l’estremo difensore capitolino: Curci, che da molti anni sembra destinato all’Udinese per sostituire al partente Handanovic (destinazione Bayern Monaco), potrebbe anche rientrare nella trattativa di un eventuale asse di scambio Motta-Amauri, accontentando anche il Siena che difficilmente potrebbe permettersi la permanenza di un nome così rilevante in una serie cadetta destinata a diventare sempre più povera..

Julio Baptista Ora si fa sotto il Genoa

Il Genoa vorrebbe portare in riviera l’attaccante della Roma, Julio Baptista. La conferma viene direttamente dalla redazione di Sky Sport.

Dopo il rifiuto di Luca Toni al trasferimento in Liguria, i Grifoni stanno ora cercando di tessere la rete con l’agente dell’ex attaccante del Siviglia, per parlare di un possibile trasferimento a Marassi.
Baptista, sin dal suo arrivo in giallorosso nel 2008, è stata sempre un dodicesimo uomo, dietro ai vari Totti, Vucinic e così via.

Adriano Addio con lite fantasma

Addio con botte e insulti. Adriano lascia il Flamengo e Rio de Janeiro, ma le voci sul suo atteggiamento burrascoso continuano. È di ieri la notizia, lanciata da un sito internet brasiliano, di una violenta lite tra l’attaccante e il suo ex compagno Vagner Love. Il tutto a causa di un’avvenente ragazza, alla festa di addio organizzata venerdì proprio nella splendida casa di Adriano.

Leonardo Moura è il giocatore più legato ad Adriano. «Tanto che presto verrò in Italia a trovarlo — racconta —. In questo anno e mezzo sono cambiate molte cose, in campo e fuori. Da una parte Adriano avrà il conforto della compagnia di una famiglia, dall’altra vi dimostrerà che è un uomo e un giocatore più maturo».

Sarete felici di averlo di nuovo nel vostro calcio». Rodrigo Alvim è arrivato da poco al Flamengo, ma ne ha già subito il fascino. «Su di lui hanno detto tante cose, ma restano i fatti: ha vinto il titolo brasiliano ed è stato il capocannoniere del campionato. Traguardi che non si raggiungono per caso. Eppoi è un vero leader».

Redazione Sportiva