Montmelò, 9 maggio – Monologo Red Bull nelle qualifiche di ieri sul tracciato di Montmelò. Mark Webber firma la pole position davanti al compagno di squadra Sebastian Vettel, dopo una giro perfetto che lascia ben sperare anche in vista della gara di domani, quando però potrebbe arrivare il diluvio a complicare le cose. Alle spalle delle Red Bull la McLaren del rinvigorito Lewis Hamilton, la Ferrari di Fernando Alonso, l’altra McLaren di Jenson Button e la Mercedes di ‘zio’ Michael Schumacher. L’altra Ferrari di Felipe Massa è soltanto nona, dietro a Kubica e Rosberg.

[ad#Juice 120 x 60]LE QUALIFICHE — Le Red Bull sono state delle saette dall’inizio della sessione sino allo sventolio della bandiera a scacchi. Dando l’impressione che solo un errore ‘marchiano’ dei piloti potesse tenerle lontane dalla prima fila. Il risultato assume grande rilievo tecnico-statistica in una pista come il Montmelò, dove gli ultimi 9 vincitori erano partiti dalla pole.

Tuttavia a mescolare le carte potrebbe arrivare la temuta pioggia, che potrebbe favorire gli specialisti Hamilton e Schumi. Ulteriore incognita l’affidabilità della Red Bull, miglior macchina sul piano delle prestazioni, ma in seconda fascia per quanto riguarda l’affidabilità. Quindi attenzione a saltare a conclusioni affrettate.

[ad#Zanox 120 x 90]CASA FERRARI — Alonso ha disputato una ottima qualifica, perdendo il terzo posto solo sul fil di lana a favore di Lewis Hamilton e dando ancora una volta l’idea di poter tirare fuori il massimo da una monoposto tutt’altro che perfetta. I gesti mimati da Fernando ai meccanici Ferrari sono inequivocabili: la monoposto scodinzola come un gatto che fa le fusa.

Redazione Sportiva

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]