Bologna, 3 maggio Mancano solo novanta minuti al termine del campionato di Prima Divisione di Lega Pro. Nel girone B, sulla base dei risultati ottenuti nella giornata di ieri, fra le squadre emiliano romagnole, esulta soltanto il Rimini, che si prende la soddisfazione di battere la capolista Verona, che cede il trono al Portogruaro. Tutte sconfitte le altre compagini emiliano romagnole.

Si deciderà tutto solo al termine dell’ultima giornata. Infatti il Rimini, dopo aver sconfitto all’ultimo minuto l’Hellas, sembra avere già ipotecato un posto playoff, e la Reggiana potrebbe entrarci, ma dipenderà esclusivamente dall’incontro di domenica prossima con la Ternana, che ha tre punti in più. La Spal non ha ancora la certezza matematica della salvezza: sarà salva se vincerà o pareggerà domenica a Foggia, e in caso di sconfitta, per evitare i playout, bisognerà attendere il risultato del match tra Ravenna ad Andria. Lo stesso Ravenna è in bilico fra salvezza e playout: domenica la trasferta ad Andria sarà fondamentale.

Il Ravenna viene sconfitto in casa dal Lanciano: decisiva una rete di Turchi al 18′ del primo tempo.

Ecco i risultati di ieri:
Cavese-Foggia 0-0
Pescara-Potenza 2-1
Pescina-Reggiana 2-1
Portogruaro-Cosenza 1-1
Ravenna-Virtus Lanciano 0-1
Rimini-Verona 3-2
Spal-Real Marcianise 2-3
Taranto-Andria 1-0
Ternana-Giulianova 2-0

Classifica: Portogruaro 56 punti; Verona e Pescara 55; Ternana 49; Rimini 48; Reggiana 46; Real Marcianise, Virtus Lanciano e Cosenza 43; Taranto, Spal e Cavese 42; Foggia 40; Ravenna e Andria 39; Pescina 34; Giulianova 32; Potenza 31. Foggia e Real Marcianise 1 punto di penalizzazione. Potenza retrocesso in 2/a Divisione.

Redazione Sportiva

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Edintorni 300 x 250][ad#Juice Overlay]