BOLOGNA, 10 FEBB. – Sono passati nove anni dalla drammatico scomparsa di Niccolò Galli, promessa rossoblù e figlio dell’ex portiere della Nazionale Giovanni. Ieri, giorno in cui ricorreva l’anniversario del tragico incidente, alle 14.30 si è svolto un breve momento di preghiera al centro tecnico di Casteldebole, a lui intitolato.

Alla funzione hanno partecipato Giovanni Galli, con moglie e figlia, tutti i giocatori della Prima Squadra del Bologna e tutti i dirigenti e i collaboratori. Niccolò, che aveva da poco fatto il suo esordio in Serie A all’Olimpico contro la Roma, rimase vittima di un incidente stradale alla guida del suo motorino il 9 febbraio 2001.

Redazione

[ad#Adsense Link Sport][ad#Redazione 468 x 60 Notizie]