RICCIONE, 8 LUG. – E’ stato identificato il corpo trovato lunedì sera, in avanzato stato di decomposizione, in un fossato adiacente la Statale Adriatica. Si tratta di un uomo di 72 anni, Giovanni Andruccioli, scomparso il 30 giugno scorso.

L’uomo, che non aveva documenti, è stato identificato in un primo momento dagli abiti indossati, gli stessi di quando era scomparso. La conferma dell’identità è stata possibile grazie alla tessera Arci che l’anziano aveva con sé. Della scomparsa di Giovanni Andruccioli si era occupata anche la trasmissione “Chi l’ha visto?” su richiesta dei familiari della vittima. L’uomo, trovato con una corda intorno al collo e l’altro capo legato a un albero, con le ginocchia che toccavano terra, molto probabilmente si sarebbe suicidato.

Cristina Reggini