Rimini, 30 giugno – La settimana che terminerà con l’evento cool della riviera, il mondo calcistico è stato colpito da un grave lutto. Infatti ieri, 29 Giugno, il Rimini Calcio su una nota ufficiale pubblicata sul suo sito ha annunciato la volontà di non iscriversi al prossimo campionato di calcio. La decisione, spiega la nota, è “maturata al termine dell’ennesimo e fallito tentativo di trovare una soluzione affidabile alla cessione delle quote della società”. Tale “è accompagnata da un forte rammarico”.

La dirigenza ha tenuto a sottolineare la “sincera e ferma consapevolezza che nulla è stato lasciato di intentato per evitare questa dolorosa conclusione. Sono molti mesi che la proprietà, con grande responsabilità e con estrema flessibilità, ha battuto ogni possibile via ed ogni possibile opportunità nella ricerca di un acquirente. Sono state, a gran voce, chiamati a sostegno le autorità, le istituzioni e le personalità economiche ed imprenditoriali della città perché, insieme, si trovasse una soluzione che evitasse questa drammatica rinuncia”.

Questa del Rimini è la prima società a fallire senza avere debiti. Un vero peccato per una città di 150000 persone.

Pietro De Vita