Vasco RossiMILANO, 16 GIUGNO – Un collaboratore di Vasco Rossi è stato arrestato, oggi, dai carabinieri, al Portosole di Sanremo con 30 grammi di cocaina purissima e un bilancino di precisione che erano stati nascosto all’interno di uno dei fari posteriori della sua automobile. l conducente ha parcheggiato la vistosa auto, l’ha chiusa e si stava allontanando, quando un carabiniere lo ha avvicinato chiedendogli di ispezionare il bagagliaio. Un momento di perplessità e poi l’uomo ha acconsentito, ostentando fin troppa sicurezza. A quel punto, le forze dell’ordine hanno deciso di portare la vettura in caserma per un più approfondito controllo e, smontata la calotta di uno dei fari posteriori, sono saltati fuori i 30 grammi di cocaina e il bilancino ancora sporco di droga. L’uomo ha dichiarato che la droga era per sè e a quel punto sono scattate le manette.

VASCO: «NON SO NULLA, DORMIVO» Vasco Rossi è «completamente estraneo a questa vicenda, stupito e dispiaciuto», dice all’ANSA l’ufficio stampa del cantante a proposito dell’arresto per cocaina del collaboratore.

Pietro De Vita