IMOLA, 15 GIU. In attesa dell’identificazione del cadavere di una donna di colore rinvenuto al largo di Ancona, la Procura di Bologna iscrive nel registro degli indagati il marito di Hiuan Tesfai Abraha, la dottoressa di origini eritree scomparsa a Natale dell’anno scorso. L’accusa è quella di omicidio.

Il marito della donna, 42enne impiegata al centro trasfusionale di Imola e Bologna, era già stato ascoltato dai Carabinieri, ma in veste di testimone. Il particolare che riversa le accuse su di lui si riscontra negli occhiali di Hiuan, ritrovati a casa il giorno della scomparsa. Ma la forte miopia da cui la donna era affetta escluderebbe l’ipotesi secondo la quale Hiuan li avrebbe dimenticati.[ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

Sequestrato il computer dell’uomo, mentre il pm Rossella Poggioli attende i risultati delle analisi del DNA dalle Marche. Non si esclude la morte violenta.

Diletta Sarzanini