MODENA, 28 APR. Cinque studenti di un noto istituto superiore di Pavullo, con età compresa tra i 16 ed i 18 anni, sono stati accusati di spaccio dai carabinieri della compagnia locale perché trovati in possesso di hascisc, con bilancini e materiale da confezionamento. Uno di loro, minorenne, a seguito delle perquisizioni domiciliari è stato arrestato, gli altri quattro invece sono stati denunciati a piede libero. La droga, sequestrata, era pronta per essere ripartita in piccole dosi da smerciare. Gli inquirenti non escludono che la droga venisse spacciata all’interno dell’istituto. Il minore arrestato si trova ora nell’istituto minorile di Bologna.

[ad#Juice Banner]

Confermata deplorazione per i 2 poliziotti “bulli”. In un video schernivano un disabile e un detenuto

MODENA, 28 APR. – Avevano presentato ricorso al Tar per chiedere l’annullamento del provvedimento disciplinare, la “ deplorazione” (peggio c’è solo la sospensione e la destituzione), decisa nei loro confronti dal questore di Modena Salvatore Margherito nel 2008. I due agenti di polizia ritenevano il provvedimento sproporzionato, immotivato e illogico: i giudici del Tar hanno respinto i loro ricorsi, dato ragione al questore e confermato la deplorazione.
A perdere la loro battaglia al Tar (la sentenza è stata depositata ieri e pubblicata sul sito) sono due poliziotti della questura di Modena, il sovrintendente V.P. e l’assistente M.F.. I due furono “ deplorati”, quasi un anno fa, dopo la scoperta di alcuni video che li ritraevano mentre prendevano in giro un disabile, schernivano una persona che si trovava nelle camere di sicurezza della questura e scherzavano pesantemente con una ragazza ubriaca fermata in un parcheggio. Ora dovranno pagare 2mila euro di spese legali a testa.

[ad#Zanox Banner]

Mirandola, Travolse due vigilantes dopo rapina all’Ipercoop. Arrestato un pregiudicato

MODENA, 28 APR. – E’ stato arrestato il pregiudicato campano che dopo un furto di liquori all’Ipercoop di Mirandola ha investito con la sua automobile due guardie giurate che tentavano di bloccarlo, ferendole. Episodio risalente al novembre scorso.

I Comitati: Vogliamo il vigile di quartiere

MODENA, 28 APR. – Fateci sognare! – esclama Walter Parenti, rappresentante del Comitato Villaggio Zeta – Questo l’ho detto ai consiglieri comunali quando il sindaco ha convocato noi dei comitati per presentare il nuovo patto per la sicurezza. Modena aveva iniziato a parlare dei vigili di quartiere nel 1975: oggi siamo nel 2010, tutti ne parlano, ma nessuno sa dove siano. Io non ho bisogno di qualcosa che si muova come un camper, perché questa è solo una misura palliativa: io ho bisogno di qualcosa che stia fisso sul territorio. E’ il vigile di quartiere”. (GazzettadiModena.it)

A cura di Massimiliano Riverso – (Fonti IlRestodelCarlino.it – GazzettadiModena.it)

[ad#Juice Overlay][ad#Juice Banner]