REGGIO EMILIA, 28 APR. – Ha molestato e picchiato la vicina di casa, cercando di violentarla sulle scale di un condominio immerso nel centro di Reggio Emilia. Ma, grazie alla descrizione dettagliata della vittima, l’aggressore, un albanese da pochi domiciliato in città, è stato rintracciato e denunciato. Vittima dell’aggressione una bella 20enne nigeriana , con regolare permesso di soggiorno, residente in città. La donna, ieri sera alle 20, ancora sotto chock per l’accaduto, ha telefonato alla sala operativa della polizia dicendo di essere stata molestata e picchiata da un vicino di casa, che ha tentato di usarle violenza.

IL RACCONTO – Secondo il racconto della ventenne, dopo essere entrata nel portone condominiale, il dirimpettaio ha cominciato a chiamarla, lusingandola con frasi romantiche. La nigeriano però non ha dato confidenza all’uomo e ha continuato per la sua strada salendo le scale del condominio. L’extracomunitario a quel punto l’ha seguita, iniziando a palpeggiarla, insultandola. La donna, spaventata ed offesa dall’uomo, ha reagito tirandogli un violento ceffone in volto.L’uomo a sua volta è passato alle maniere forti, percuotendola ripetutamente con schiaffi al volto e pugni sulle braccia. Tuttavia, nel marasma generale, la nigeriana è riuscita a divincolarsi dalla presa dell’uomo e a scappare nella sua abitazione. Il malvivente ha proseguito ad insultarla, intimandogli di non chiamare la Polizia.

BOTGRedazione

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Edintorni 300 x 250]

[ad#Juice Overlay]