ATENE, 6 NOVEMBRE – Il premier Papandreou, dopo aver ottenuto per un soffio la fiducia da parte del parlamento, punta a un governo di unità popolare. Sono state avviate le consultazioni con la parti dell’opposizione. Papandreou intenderebbe dimettersi per passare il timone, per la guida del nuovo esecutivo, a una personalità di area moderata. Uno tra i papabili potrebbe essere Stavros Dimas, ex commissario dell’UE, che sarebbe appoggiato anche da Antonis Saramas, leader di Nea Dimokratia.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

“Farò tutto ciò che è in mio potere per la formazione di un governo di ampia collaborazione. La mancanza di un consenso rischierebbe di preoccupare i nostri partner europei circa la nostra volontà di restare nell’euro”, ha dichiarato il premier Papandreou. Ma l’iter segnato da Papandreou rimane comunque difficile da percorrere a causa dell’intransigenza manifestata, per l’ennesima volta, dal leader Saramas, che è tornato a chiedere le elezioni anticipate.

Sabrina Brandone