RAVENNA, 16 MAGGIO – La sfida elettorale si preannuncia interessante nella città che diede i natali a Severo Calzetta, noto scultore rinascimentale. Il duello è tra Fabrizio Matteucci, candidato sindaco del centrosinistra, e Nereo Foschini, candidato sindaco del centrodestra.

DIRETTA TEMPO REALE

Il sindaco uscente, Fabrizio Matteucci (Pd, Pri, Sel, Federazione della Sinistra, Idv, Radicali Laici Socialisti ) è saldamente in testa con il 55,97 % dopo 139 sezioni scrutinate su 165. Nereo Foschini, candidato di Pdl e Lega, segue a distanza con il 21,33%. Alvaro Ancisi (Lista Civica per Ravenna, Partito dei pensionati, Lista Civica del Mare, Lista Civica Ravenna in @ Web) ottiene un lodevole 10,47 %, Segue il grillino Pietro Vandini del Movimento 5 stelle, al 9,74%. In coda Gianluca Palazzetti per Futuro e Libertà con l’1,87% e Samantha Comizzoli della Lista Civica – Punto a Capo, con lo 0,62%.

A Ravenna il Pd dopo 128 sezioni scrutinate su 165 è il partito più votato con il 41,76%. Il Pdl non sfonda il muro del 15%, fermandosi al 13,42%. Per i grillini il 9,23%

I FAVORITI – Il grande favorito è Fabrizio Matteucci, sindaco uscente del Partito Democratico. Cinque anni fa stravinse al primo turno, raggiungendo il 70% dei voti. Matteucci è fra i sindaci più apprezzati d’Italia.
Il suo principale avversario, nelle previsioni della vigilia, è il 72enne Nereo Foschini, sostenuto da Popolo delle Libertà e Lega Nord (che naturalmente si presentano con due liste distinte). Fu assessore felsineo nella giunta Guazzaloca.
Il terzo contendente è Alvaro Ancisi, altro politico di lunghissimo corso, che ormai da lustri corre da solo, alla guida della Lista Civica per Ravenna.

LE DICHIARAZIONI
MATTEUCCI – «Sono una persona che crede nelle cose che fa, ci metto la faccia  e mi piace seguirle fino in fondo. In questi cinque anni abbiamo messo in campo importanti strumenti di programmazione. Nei prossimi   cinque anni  contiamo di  vedere concretamente i frutti di questo lavoro».
NEREO FOSCHINI – “Mi sono candidato perché sono convinto che Ravenna abbia davvero bisogno di un cambiamento. Come ho tenuto a precisare nella premessa del mio programma elettorale, mi sono candidato per poter contribuire a realizzare una scelta di libertà. Ravenna ha diritto a un cambiamento e nessuno ci regala questa trasformazione”.

Una sfida appassionante che seguiremo in diretta su Bolognatg24.it