ROMA, 7 MAGGIO – Dopo l’ingresso nel governo di 9 nuovi sottosegretari del gruppo dei Responsabili, è intervenuto duramente il presidente Giorgio Napolitano: «Sono entrati gruppi diversi rispetto a quelli presentati alle elezioni, adesso bisogna che si pronunci il Parlamento», ha detto in una nota.

Sulla stessa lunghezza d’onda il feedback dei presidenti di Camera e Senato. Gianfranco FiniRenato Schifani mettono nero su bianco, in una nota congiunto, il loro programma riservandosi «di procedere alla convocazione delle rispettive conferenze dei Capigruppo alla immediata ripresa dell’attività parlamentare», subito dopo le amministrative del 15 e 16 maggio, visto che entrambe le Camere sono convocate per martedì 17 maggio.

Per il Pdl la questione non si pone: «I voti di fiducia ci sono già stati».

Redazione