ROMA, 8 FEBB. – Secondo quanto anticipato dalla Reuters, a partire dalla prossima settimana la Toyota potrebbe richiamare dal mercato il modello Prius 2010 come ha già fatto nelle ultime settimane con altri 8 milioni di vetture a causa del malfunzionamento del pedale dell’accelleratore.

La Prius, vincitrice del premio ‘Car of the year 2005’e prima auto ibrida (con un motore elettrico ed uno tradizionale) immessa sul mercato, dovrebbe essere ritirata sia in patria, dove nel 2009 è risultata la vettura più venduta, che negli Stati Uniti e in Europa. Negli USA si lamenta la lentezza con cui il provvedimento sta venendo attuato dato che il difetto di fabbricazione sarebbe stato la causa di 19 incidenti mortali nell’arco dell’ultimo decennio.

[ad#Adsense Link Notizie]

La casa automobilistica nipponica richiamerà anche altri modelli ibridi, la Sai e la Lexus HS250h, il cui impianto frenante si avvale della stessa tecnologia adottata per la Prius. La stampa giapponese sostiene che il provvedimento, che dovrebbe scattare entro la fine del mese, riguarderà 4mila unità di ogni modello in Giappone e 10mila unità all’estero.

Per quanto riguarda il primo richiamo della casa, in Europa, hanno dichiarato i responsabili Toyota, saranno probabilmente 1,8 milioni le vetture che potrebbero avere il comando dell’acceleratore difettoso, mentre in Italia la cifra trapelata in queste ore è di circa 250 mila richiami.

Sara Marini
[ad#Banner Adsense 468 x 60 City]