AGRIGENTO, 20 SETTEMBRE – Forse pensavano che il buio li avrebbe nascosti, o che alle due di notte nessuno passasse per il porticciolo di San Leone ad Agrigento.

O semplicemente se ne sono fregati della possibilità di essere colti sul (mis)fatto e hanno dato sfogo al loro impeto.

E così una coppia, presumibilmente di minorenni, nella notte tra mercoledì e giovedì scorso si è appartata fuori del locale Acquaseltz per una “seduta” di sesso orale che ben presto si è consumata sotto gli occhi divertiti e sbigottiti di un nugolo di spettatori.

I due giovani avevano trascorso la serata al famoso locale agrigentino nel porto turistico di San Leone, pochi passi dal Parco delle giostre.

Dal locale qualcuno li ha notati uscire e isolarsi per cercare un po’ di intimità, ed è bastato un rapido passaparola e qualche battutina perché in pochissimo tempo un gruppetto si radunasse attorno a loro per osservare la scena.

La ragazza era in ginocchio e il ragazzo, ovviamente, aveva i pantaloni sbottonati.

Ben presto altri passanti si sono fermati incuriositi dall’assiepamento di persone e forse anche dal genere di commenti che circolavano.

I telefonini hanno cominciato impietosi a immortalare il tutto con foto e filmati, ma la reazione della coppia ha colto tutti di sorpresa.

Nessuno dei due si è lasciato intimidire, anzi, la ragazza ha continuato nel suo lavoretto e, una volta concluso, se ne è andata assieme al “beneficiario”.

La vicenda, anche se avvenuta nella notte tra mercoledì e giovedì scorso, è salita agli onori della cronaca solo ieri, aprendo la caccia alla possibile coppia che molti assicurano essere proprio di Agrigento.

SESSO IN PUBBLICO: UNA MODA? – L’impavida coppia agrigentina si è iscritta a pieno titolo nella lista delle coppiette che in Italia, negli ultimi mesi, hanno fatto notizia per essersi abbandonate alla propria passione davanti a tutti e senza remore.

Molto noto ormai il caso dei due turisti che, ubriachi, lo scorso 23 Giugno a Firenze hanno fatto sesso tra i motorini parcheggiati in Piazza Santa Croce incuranti dei passanti che affollavano la piazza; un rapporto immortalato anche in quel caso da telecamere e telefonini che lo hanno diffuso capillarmente sul web.

 A fine Agosto, poi, una coppia romana è stata beccata dalla Polizia mentre in pieno giorno (erano le 18) stava consumando un atto sessuale vicino al laghetto del Giglio a Villa Pamphili; rivestitasi e condotta in commissariato è stata denunciata per atti osceni in luogo pubblico.

Nello stesso mese un ragazzo tedesco e un’italiana sono stati sorpresi a fare sesso davanti a un portone nella centrale e trafficata Via Settembrini.

Il prossimo caso farà ancora notizia?

Ilaria Facchini