MILANO, 24 MAGGIO – Il videotape di un suo spettacolo hard ‘andato in onda’ nel privé di una nota discoteca in provincia di Perugia è finito su Facebook e ha dato il via alle indagini dei carabinieri di Montebelluna (Treviso), che hanno condotto all’arresto della stupenda pornoattrice ungherese Brigitta Kocsis, 27 anni, in arte Brigitta Bulgari.

L’accusa della Procura è quella di essersi esibita nuda, masturbata e lasciata toccare dai presenti, nonostante all’interno del locale di Fossato di Vico ci fossero minori di 16 anni. L’attrice, incredula per l’arresto, si difende sostenendo di aver semplicemente rispettato il contratto proposto, ignara della presenza dei ragazzini in discoteca. Due avvisi di garanzia sono stati notificati al titolare del locale e l’organizzatore della serata.

Alcuni dei minori identificati attraverso il video e le foto pubblicate sul social network sono stati ascoltati dagli inquirenti e avrebbero confermato la ricostruzione compiuta dai carabinieri

In difesa della ragazza si è subito schierato il regista Riccardo Schicchi, noto manager del porno ed ex marito della ‘pentita’ Eva Henger, dicendo che Brigitta non poteva certo chiedere i documenti a tutti gli avventori del locale prima dello spettacolo. “Mi sembra di tornare indietro di trent’anni, quando io e Ilona Staller venivamo arrestati per i nostri spettacoli” ha dichiarato.

Redazione