BOLOGNA, 6 SETT. – “Un giorno il passato sfonda la porta ed entra nel presenta senza chiedere il permesso”. Il Decimo Tuscolano, sempre sotto la sapiente guida di Luca Benvenuto, deve affrontare una banda di narcotrafficanti senza freni che, a colpi di mitra, inizia a dettare legge nel mercato della droga della Capitale. A Palermo, intanto, il vice-questore Giulia Corsi riceve una soffiata da un capo-mandamento ‘pentito’ che la spinge a tornare a Roma. E tutto questo accade mentre il destino del Decimo, per la prima volta, è in bilico.

[ad#Juice 120 x 60]Chi vuole uccidere Luca Benvenuto? In seguito alle indagine sulla nuova banda, Luca subisce oscure minacce: telefonate anonime e auto che tentano di investirlo. Il Decimo, intanto, è alle prese con un caso intricato: il giornalista d’inchiesta Cosimo Notari è stato bruciato nella propria auto. Una tipica esecuzione mafiosa. Prima di morire l’uomo ha però registrato un video-messaggio che accusa di omicidio il costruttore Francesco Lo Martire.

Redazione TV

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]