Gianni Letta al Festival del Cinema di VeneziaVENEZIA, 2 SETT. – Il Lido fischia Gianni Letta, Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, sbarcato al Lido con la moglie, è stato accolto in malo modo dal pubblico del Festival del Cinema di Venezia, che lo ha fischiato urlandogli frasi come “Vattene a casa” e “vergogna”. Letta, come Napolitano, era venuto per presenziare la serata d’apertura del Festival. Fischiato anche Rocco Buttiglione.

IL PRONOSTICO – Secondo i bookmakers di tutto il mondo  il film d’apertura messo in scena nella serata di ieri, “Black Swan” di Darren Aronofsky (già vincitore con The Wresteler nel 2008), è in cima alle preferenze dei quotisti per l’assegnazione del Leone d’oro e viene offerto a 2.50. Più staccato in lavagna, il nuovo film di Sofia Coppola “Somewhere”, bancato a  4.50, mentre per l’Italia si punta molto su Ascanio Celestini e il suo “La pecora nera”, dato a 5.00. Per l’Italia in corsa anche: “La Passione” di Mazzacurati“La solitudine dei numeri primi”di Saverio Costanzo, quotati rispettivamente a 10.00 e 12.00.

Eleonora Braghiroli

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder][ad#Cpx Banner]